"worship"

"worship" - GuardaOltre Onlus

"L’AMORE SUPER I MURI"

L’odio provoca liti, ma l’amore copre tutte le colpe. (Prov.10:12)

L’amore supera tutti i muri.. Dove avrò letto questa frase? Non ricordo più! Il pensiero che ne scaturisce nella mia mente è ma è davvero così? L’amore può superare tutti i muri? Muri dell’indifferenza, razziali, dell’orgoglio, dell’odio…

Cos’è l’amore?

Attualmente milioni di individui soffrono per questo sublime sentimento e ne sono eternamente alla ricerca. Si parla d’amore tra due individui di sesso opposto, amore per gli animali, amore materno o paterno, amore fraterno; tutti noi almeno una volta siamo stati delusi nella ricerca dell’amore perfetto ed abbiamo concluso il fallimento della nostra impresa con le classiche parole: l’amore non esiste perché nell’uomo c’è falsità, disistima e poca spontaneità. E’ vero tutto ciò? O siamo vittime del disinganno e non riusciamo a vedere più l’amore benché sia dietro la porta? L’apostolo Paolo nella prima lettera ai Corinzi, capitolo 13, insiste tanto affinché i primi cristiani praticassero l’amore spiegandone minuziosamente l’importanza. L’amore per l’apostolo è preferibile a tutti i doni dello Spirito Santo, perché chi lo esercita ha la chiave per entrare nel cuore di Dio.

Quando Gesù al dottore della legge (Luca10:27) cosa nella legge vi fosse scritto, ottenne come risposta: Ama il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente, e il prossimo tuo come te stesso; Gesù disse al dottore della legge che aveva risposto esattamente: fa questo e vivrai. Ecco il segreto per avere una vita spirituale vittoriosa: occorre amare con tutta l’nima Dio è il prossimo, questa è l’essenza racchiusa nei comandamenti; infatti i primi di essi sono rivolti a Dio e tutti gli altri sono a tutela dei rapporti con il prossimo per assicurare all’uomo una pacifica convivenza con i suoi simili.

In una intervista a Maria Teresa di Calcutta le fu chiesto quale fosse il suo segreto, cosa la spinge a dedicare la sua vita agli altri, perché il suo sguardo era rivolto verso chi era emarginato dal resto del mondo: questa minuta donna rispose semplicemente: io non faccio niente non ho un segreto in particolare, amo semplicemente gli altri fino a soffrirne. Una gran lezione per noi cristiani del ventunesimo secolo! Amare gli altri fino a soffrirne significa immedesimarsi con Gesù, con le sue sofferenze, con la croce. L’amore è un atto di volontà: io mi prefiggo in pratica di fare il bene a qualcuno di mia spontanea volontà indipendentemente se mi sento, se tutto mi va bene, o se provo della simpatia per quella persona. Non vi è dubbio che alcune persone sono più simpatiche di altre ma l’amore deve superare questo muro di separazione: bisogna amare incondizionatamente. Possiamo amare anche se quella persona è antipatica sparla di noi, ferendo i nostri sentimenti ? La risposta è si, sebbene convengono che sia difficile, con la preghiera, l’umiltà e l’aiuto di Dio è possibile. Dio vuole che non soltanto parliamo e cantiamo del suo amore, ma che lo pratichiamo fino a soffrire!

Vi lascio con un pensiero meraviglioso (I Pietro 3:8,9) siate tutti di una sola mente, compassionevoli, pieni d’amore fraterno, misericordiosi e benevoli, non rendete male per male od oltraggio per oltraggio ma, al contrario benedite, sapendo che a questo siete stati chiamati, affinché ereditate la benedizione promessa.

 

PER SOSTENERE I PROGETTI E LE INIZIATIVE DONACI UN PICCOLO CONTRIBUTO

COLLEGATI SUL PORTALE "RETE DEL DONO" - Link a fianco - GRAZIE -

 

 

"Comunicazioni”

"Comunicazioni” - GuardaOltre Onlus

 

"PUNTO DI ASCOLTO"

NEL PERIODO ESTIVO

LE ATTIVITA' SONO SOSPESE 

RIPRENDERANNO A SETTEMBRE  

 _______________

 

AMATI, CHIAMATI AD AMARE

 

La verità di noi stessi è che siamo stati creati per Amare, e abbiamo bisogno di essere amati.

La verità è che Dio è Amore, un amore misterioso ed esigente, ma, insieme tenerissimo e misterioso.

Questo amore con cui Dio ci avvolge è la chiave della nostra vita, il segreto di ogni nostro agire.

Noi siamo chiamati ad agire per amore, a spandere volentieri la nostra vita per il nostro prossimo, e lasciare esplodere la nostra creatività e ad esercitare la nostra intelligenza nel servizio degli altri. Amare se stessi, è amare il prossimo, Amare Dio. Questo è il vero Amore.

"Sostieni i Progetti"

"Sostieni i Progetti" - GuardaOltre Onlus

 EFFETTUA UNA DONAZIONE

 Bollettino Postale 

Conto n. 1017679976

 Intestato a:

"GuardaOltre" Onlus  

 Bonifico Postale 

Coordinate IBAN:   

 IT 16 M0760 1032 0000 1017679976

 Codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX

__________________________________

Ricorda che la tua offerta è totalmente detraibile o deducibile a “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997”  

conserva la ricevuta, con la prossima dichiarazione dei redditi 730 o Unico, potrai beneficiare delle agevolazioni fiscali.  

  ______________

 

 

"Worship"

"Worship" - GuardaOltre Onlus

"LA GIOIA DI UN INCONTRO"

Un asinello si trovava a passeggiare in un bel prato e beneficiava della bellissima giornata calda e piena di sole, che il creatore gli aveva regalato. Quando all’improvviso vide da lontano un piccolo animaletto che non aveva mai visto prima… Si avvicinò e con garbo gli disse: Buona giornata, che ci fai da queste parti ?

Mi sono persa, rispose la tartaruga, sono timida… Non parlo mai con nessuno, mi sento  tanto sola, non ho amici, nessuno vuole stare con me perché il mio passo è lento…e…poi…sono tanto brutta e diversa da tutti gli altri animaletti. L’asinello alzò le sue orecchie  e l’ascoltò attentamente con tanto Amore, s’intenerì e disse: che cos’è che ti angustia così tanto? Qual è la tua diversità ? Forse perché hai la corazza con una chiazza gialla ? La tartaruga annuì e si mise a piangere così tanto che formò un laghetto di lacrime. Non fare così, piccola tartaruga, gli disse l’asinello, sai, tutti noi se ci guardiamo allo specchio abbiamo qualche difettuccio e non sappiano far delle cose, possiamo però impararle: chi ha il naso a patata, chi ha le zampette storte, chi si sente gotto, grasso, ma non per questo è triste, non hai amici o si rintana in un guscio… Vedi, tutti abbiamo un bel vestito su  misura che Dio Padre ci ha regalato al momento della nostra nascita, ognuno di noi ha delle caratteristiche e delle doti che nessun altro possiede, perché siamo unici ed irripetibili. Dai, forza e coraggio vieni sulla mia groppa, di darò un passaggio e ti farò scoprire un mondo tutto nuovo. L’asinello si chinò, prese sul suo dorso la tartaruga e iniziarono a varcare tutti i prati, i colli, i monti con una gioia straordinaria, cantavano, scherzavano, ridevano, rallegrando tutto il paesaggio e gli amici che abitavano tutt’intorno. La tartaruga, abituata a guardare soltanto in basso, quando ALZO’  gli occhi scoprì un cielo azzurro, un sole sfolgorante, i monti pennellati di verde, gli uccelli cinguettare e danzare di qua e di la per il cielo. Che splendore, che bellezza, che gioia, disse rivolgendosi al suo amico asinello !!! Passarono ore indimenticabili e venne buio, si fermarono sotto un albero di pesco e dormirono vicini, vicini, tutta la notte. Al mattino, la tartaruga felice e commossa, chiamò l’asinello che ancora dormiva e gli disse: Grazie amico caro non ti dimenticherò mai, sarai sempre nel mio cuore, perché ti sei accorto di me e hai saputo donarmi con letizia i tuo tempo, mi hai insegnato che ci sono al mondo tante cose belle da scoprire: la prima di tutte è l’Amicizia, la seconda che la Vita è bella e va vissuta, la terza è che siamo Unici la quarta che possiamo Consolare e Consigliare coloro che sono tristi.

Così mentre gli occhi luccicavano dalla commozione, staccò dal suo guscio la tegolina gialla la depose tra le zampe dell’asinello che subito cominciò a sfavillare !! Poi disse “te la regalo grande amico, prendila, affinché ti possa fare luce in ogni momento della tua vita” e l’asinello sentì nel suo cuore sgorgare tutto l’amore donato dalla tartaruga.  

"Hillsong United"

"Hillsong United" - GuardaOltre Onlus

 "NESSUNA LACRIMA SENZA CONSOLAZIONE"

 L’esperienza del dolore accomuna ogni essere umano. Diversi sono i tipi e i livelli di dolore e molte sono le cause scatenanti: una malattia, una disgrazia, o un lutto improvviso ecc…

Si possono affrontare particolari difficoltà che ci fanno sentire in balia delle onde: la barca della nostra vita naviga in un mare di preoccupazioni in tempesta, e nessun comando sembra più rispondere alla nostra volontà, semplicemente perché il timore non funziona più. Diversi sentimenti abitano il nostro cuore: tristezza, dolore, rabbia, ribellione o disperazione. Tutte le cose normali diventano superflue. Un’infinità di domande frullano nella nostra testa: perché ? Perché è capitato questo a me ? Dio, dove eri Tu ? Non so perché la colpa l’addossiamo sempre a Dio !! Chi capisce il mio dolore ? Come ne esco fuori ? c’è speranza per il mio futuro ?

Reazioni naturali

Di fronte al dolore si può reagire in tanti modi e molto dipende dalla gravità della situazione e dalla tipologia di carattere. Ci sono persone che si chiudono in sé e cadono in depressione: altre hanno paura che le capitano le cose peggiori, non avendo più fiducia in niente e in nessuno.

Ce ne sono alcune, specialmente uomini che evitano o non riescono a parlarne e sperando di non pensare più alle cose successive, si buttano a capo fitto nel lavoro. Le donne diversamente possono diventare maniache della pulizia della casa. Non si altro che sfuggire dalla realtà cercando di annullarsi nel materialismo, colmando il vuoto interiore con il piacere derivante dal lusso, dai viaggi, dal divertimento sfrenato o ancora tramite i cibi, alcool, droga, ecc… Purtroppo ci sono anche persone che negano il proprio malessere e la realtà del dolore: sono deluse, tristi e sconvolte per una disgrazia o un lutto.

Negando la realtà si convincono di non poter elaborare quel dolore. Ma nascondersi è peggio perché prima o poi il dolore verrà a galla.

La consolazione

Solo un cuore umile può ricevere consolazione. Chi sottomette il suo dolore alla consolazione di Dio sperimenterà un meraviglioso processo riequilibrio tra sentimenti e fede. Dare consolazione e riceverne non è semplice, pensiamo che la consolazione pone al posto giusto il dolore. Il dolore non è qualcosa di sbagliato perché è normale reagire alla sofferenza che si procura.

E’ fantastico essere circondati da persone che ti stanno vicino e ci consolano, ma sappiamo che ogni consolazione umana è limitata, solo Dio è il Dio di ogni consolazione, per ogni tipo di tristezza e in ogni momento. Egli prende il nostro dolore sul serio, ci credi o non ci credi, dobbiamo soltanto permetterlo che Lui lo faccia. Nessuna lacrima resta senza consolazione. Dobbiamo aprire il nostro cuore a Lui: permettere al Consolatore, lo Spirito Santo di prendersi cura di noi, ricordandoci la fedeltà ad ogni promessa proclamata nella bibbia per la nostra vita.

Dio vede la nostra vita in disastro ed ascolta le nostre preghiere e grida d’aiuto.

 Se attraversiamo le macerie del nostro mondo infranto con la nostra mano stretta a quella di Dio, possiamo ascoltare le sue parole: “Quando dovrai attraversare le acque, io sarò con te; quando attraverserai i fiumi essi non ti sommergeranno; quando camminerai nel fuoco non ti consumerà: Iasia 43:2

Sappi che nessuna lacrima rimarrà senza consolazione, neanche la tua…!

Good Deeds Day 2017

Good Deeds Day 2017 - GuardaOltre Onlus

RETE DEL DONO

RETE DEL DONO - GuardaOltre Onlus

INSIEME POSSIAMO FARCELA - FAI UNA DONAZIONE

CANALE YOUTUBE

CANALE YOUTUBE - GuardaOltre Onlus

Seguici sul canale

Associazione LemuEL

Associazione LemuEL - GuardaOltre Onlus

Associazione di volontariato

L'ARCA TEEN CHALLENGE

L'ARCA TEEN CHALLENGE - GuardaOltre Onlus

Casa Famiglia

Casa Famiglia - GuardaOltre Onlus

SOSTEGNO DELLA VITA

SOSTEGNO DELLA VITA - GuardaOltre Onlus

Progetto Briciola

Progetto Briciola - GuardaOltre Onlus

Centro Kades Onlus

Centro Kades Onlus - GuardaOltre Onlus

Associazione Stanza Enea Onlus

Associazione Stanza Enea Onlus - GuardaOltre Onlus

Gedeoni Italiani

Gedeoni Italiani - GuardaOltre Onlus

Previsioni Meteo

Previsioni Meteo - GuardaOltre Onlus

C.E.S.V. LAZIO

C.E.S.V. LAZIO - GuardaOltre Onlus

CALCOLO IMU - TARES

CALCOLO IMU - TARES - GuardaOltre Onlus